RISULTATI GIOVANILI 12 ottobre 2015

14 Ottobre 2015

ASSET BANCA U18 ELITE: SFIORATA L’IMPRESA CON CESENATICO
Cesenatico-ASSET BANCA U18 74-70 (14-12,32-17,14-15,14-26)
Tabellino: Tecce, Alfarano 16, Beraki, Galeotti 6, Giacomini 11, Parenti, Pasolini 16, Guerra 2, Maiani 1, Riccardi 6, Ugolini 10, Liberti 2.


Per l’Asset Banca U18 Elite arriva contro il Cesenatico una sconfitta dal duplice volto: se infatti perdere non è mai piacevole, i sammarinesi possono consolarsi con i progressi fatti ad un anno esatto dalla sonora batosta di 30 punti del campionato scorso.
La fisicità di Farabegoli e Bravi (35 punti!) - giocatori che militano anche nel campionato di C1 nelle file dello Scirea Forlì-, un certo nervosismo nel secondo quarto (4 falli tecnici, concessi in maniera forse un po' troppo zelante…) e la poca precisione ai liberi, non permettevano ai Titani di completare la rimonta e mettere così a segno un vero e proprio colpaccio. 
Resta l'ottima reazione al momento negativo subito in un secondo quarto, come detto condizionato da fischi opinabili: al rientro in campo dopo l’intervallo, infatti, i biancoazzurri, riordinate le idee, riprendevano il filo del gioco, recuperando fino a sfiorare l'impresa.
Da segnalare poi che sul 68 pari, a poco dalla fine, con un encomiabile gesto di sportività i giocatori dell’Asset Banca ribaltavano una decisione arbitrale favorevole, restituendo palla agli avversari. Cose che non si vedono spesso su un campo da basket, tanto più in un momento decisivo del match!
Nonostante il risultato sfavorevole, quindi, i ragazzi di coach Liberti hanno sfoderato una bella prova di maturità, di quelle difficili da vedere anche a livello senior.

 

ASSET BANCA U14 ELITE: CON LUGO UN SUCCESSO CONVINCENTE
ASSET BANCA-BASKET LUGO 64-47

Tabellino: Palmieri 12, Francini 4, Dappozzo 10, Pasolini 7, Grassi, Cardinali 2, Valentini 4, Ronci 3, Rossi 11, Zafferani 7, Piscaglia E. 4, Piscaglia M. ne.


Nel primo match casalingo della stagione l’U14 di coach Federico Cardinali regola Lugo con un netto 64-47.
Contro una buona squadra, più fisica che tecnica, i giovani Titans giocano un solido primo tempo: dopo un primo quarto vinto 13-9, segnando poco ma costruendo comunque buoni tiri, nella seconda frazione arriva l’allungo, grazie alla ritrovata vena offensiva che produce punti sia da fuori che da sotto canestro. Si va al riposo sul 33-19.
Nella ripresa, così come nell’esordio a Cento, l’Asset Banca allenta la presa, ma questa volta mantiene il controllo con maggior facilità e consente agli avversari di riavvicinarsi non oltre il -8, per poi piazzare l’allungo decisivo e chiudere in scioltezza, ruotando tutti i giocatori a disposizione.
«Ho visto dei buoni passi in avanti. - commenta coach Cardinali - Abbiamo migliorato tante piccole cose che all’esordio non erano andate e soprattutto sul piano della concentrazione siamo stati più continui nell’arco dei 40’. Dobbiamo comunque imparare a gestire meglio i vantaggi, perché le palle perse sono state troppe e sono quasi tutte arrivate in momenti della partita in cui avevamo un cospicuo margine di vantaggio».
Sabato 17 l’Asset Banca U14 Elite sarà di scena al Multieventi alle ore 18.00 contro Scuola Basket Ferrara.

 

PROMOZIONE: IL BASKET 2000 NON CE LA FA CONTRO L'IBR
IBR-B2000 73-55 (19-16, 29-10, 21-13, 8-16)

Pasolini 5, Giacomini 3, Riccardi 4, Barrena 2, Gambi 2, Taddei 2, Borello 9, Bollini 3, Briganti 3, Liberti 11, Guerra 4, Ugolini 5.


Affiliato alla Titano dall'anno scorso il B2000  è una vera e propria società satellite, che ha come obiettivi il consolidamento e lo sviluppo dei giovani, sia under che senior in età non avanzata, l'esperienza in un campionato senior e il mantenimento di un serbatoio utilizzabile sia in prima squadra che in Nazionale. Non si tratta quindi di una squadra costruita per una partecipazione al campionato di promozione fine a se stessa.
A conferma di questo contro l’IBR sono scesi in campo 7 Under 20 (di cui ben quattro U18) insieme a giocatori poco più che ventenni.
Contro una squadra solida come l’IBR di Monti e Accardo la ancora incompleta coesione del gruppo, che si allena poco insieme (due giocatori sempre con la C1 e gli under solo una volta a settimana) e la mancanza di esperienza e di abitudine a cimentarsi contro avversari più “sgamati” hanno marcato la differenza in campo.
Mentre l’ IBR è rimasta sempre sul pezzo, nel B2000 sono emersi limiti fisiologici visto il tipo di percorso intrapreso: poca collaborazione, sia in attacco che in difesa, molti giochi in autonomia e fuori sistema, mancanza di strategia e intensità migliorabile, oltre a dettagli tecnici individuali, su quali è incentrato il lavoro in allenamento.
Dopo un primo quarto giocato alla pari i padroni di casa scappano via in un secondo quarto da 29-10, giocando in scioltezza dopo l’intervallo.
Non mancano comunque notizie positive in casa B2000: un buon l'apporto dei piccoli, un quarto periodo vinto e la soddisfazione di aver mandato a punti tutti e 12 i giocatori, a conferma degli obiettivi del progetto.

SCARICA GRATIS

Federazione Sammarinese Pallacanestro
Via Rancaglia, 22 47899 Serravalle (Repubblica di San Marino)
C.o.E. SM 02404 - Tel. +39 0549/885691 | Fax +39 0549/885692
Privacy Policy